Ecco chi sono, dall’estrema sinistra all’estrema destra, le principali liste che si candidano alle elezioni politiche 2018.
Se vuoi leggere la lista completa dei partiti ammessi alle elezioni, in Italia e nella circoscrizione estero, visita questa pagina del sito del Ministero dell’Interno.

 

Potere al Popolo
È la lista di sinistra radicale nata sotto l’egida del centro sociale napoletano Ex OPG Occupato – Je so’ Pazzo, a cui partecipano anche Rifondazione Comunista e la rete Eurostop di Giorgio Cremaschi. Il suo leader è Viola Carofalo.

Liberi e Uguali
È la lista guidata dall’attuale presidente del Senato Piero Grasso, che unisce Articolo 1 (i fuoriusciti del Pd, tra cui Bersani, Speranza, D’Alema), Sinistra Italiana (erede della vecchia Sel) e Possibile di Pippo Civati. Il suo obiettivo è rappresentare l’elettorato di sinistra in disaccordo con il nuovo corso centrista del Pd.

Insieme (coalizione di centrosinistra)
Lista di ispirazione ulivista che mette insieme i Socialisti, i Verdi e l’Area Civica. Il suo portavoce è Giulio Santagata e ha ricevuto l’appoggio di Romano Prodi.

Partito Democratico (coalizione di centrosinistra)
Nato nel 2007 riunendo la Margherita e i DS, oggi il Partito Democratico, forte del suo ruolo di governo degli ultimi anni, si candida a rimanere il principale partito del centrosinistra. Matteo Renzi ne è il segretario, ma ne fa parte anche l’attuale presidente del consiglio Paolo Gentiloni.

+ Europa (coalizione di centrosinistra)
È la lista della radicale Emma Bonino, che mira a far sentire la voce del liberalismo ma soprattutto dell’europeismo, evocando una maggiore integrazione dell’Unione Europea.

Civica Popolare (coalizione di centrosinistra)
Lista di matrice centrista guidata dall’attuale ministro della salute Beatrice Lorenzin.

Movimento 5 Stelle
La forza politica nata dall’idea di un comico (Beppe Grillo) e un imprenditore informatico (Gianroberto Casaleggio) si dice contraria alle etichette di destra e sinistra e si presenta alle elezioni come forza di cambiamento e contro il malaffare in politica. È guidata da Luigi Di Maio.

Noi con l’Italia (coalizione di centrodestra)
Si tratta della lista di tendenza centrista con ex montiani ed ex berlusconiani, “quarta gamba” della coalizione di centrodestra. È guidata da Raffaele Fitto.

Forza Italia (coalizione di centrodestra)
Il partito di Silvio Berlusconi se la gioca con la Lega per essere il primo partito del centrodestra e, in base ad un accordo con la lista di Salvini, scegliere il premier nel caso di vittoria della coalizione. I suoi mantra sono una minore tassazione, l’innalzamento delle pensioni e la riforma della giustizia.

Lega (coalizione di centrodestra)
È il partito una volta secessionista ma oggi sovranista che si oppone all’immigrazione e all’integrazione europea. Mira a una minore tassazione e all’abolizione delle legge Fornero. Il suo leader è Matteo Salvini.

Fratelli d’Italia (coalizione di centrodestra)
Il partito erede dell’ex Msi è oggi guidato da Giorgia Meloni e si fonda su valori patriottici e conservatori.

Casapound
Partito neofascista guidato da Simone Di Stefano.

Italia agli Italiani
Lista neofascista che riunisce Forza Nuova e Fiamma Tricolore ed è guidata da Roberto Fiore.

 

Torna allo Speciale Elezioni 2018

Condividi
Seguici anche su
Supportaci
Scopri
Newsletter
Seguici su Facebook
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"